La Strana Donna Che Viaggia Nel Tempo Di Charlie Chaplin: Conclusioni 10 Anni Dopo

Sommario:

Video: La Strana Donna Che Viaggia Nel Tempo Di Charlie Chaplin: Conclusioni 10 Anni Dopo

Video: La Strana Donna Che Viaggia Nel Tempo Di Charlie Chaplin: Conclusioni 10 Anni Dopo
Video: Charlie Chaplin Una Vita Da Vagabondo 2023, Maggio
La Strana Donna Che Viaggia Nel Tempo Di Charlie Chaplin: Conclusioni 10 Anni Dopo
La Strana Donna Che Viaggia Nel Tempo Di Charlie Chaplin: Conclusioni 10 Anni Dopo
Anonim

Nel 2010, una delle storie più strane degli ultimi anni è stata discussa su Internet: la storia della strana Donna in Nero, che è apparsa per pochi secondi in un film di Charlie Chaplin, ma allo stesso tempo sembrava stesse parlando su un cellulare

La strana donna che viaggia nel tempo di Charlie Chaplin: conclusioni 10 anni dopo - Viaggio nel tempo, telefono, Charlie Chaplin
La strana donna che viaggia nel tempo di Charlie Chaplin: conclusioni 10 anni dopo - Viaggio nel tempo, telefono, Charlie Chaplin

Come i funghi dopo la pioggia, sono nate teorie che spiegano ciò che ha visto in Viaggio nel tempo. Poco dopo sono apparse versioni logiche, sostenendo che il "telefono" nella mano della donna era qualcos'altro, ma in realtà era una debole confutazione.

Il mistero di questa Donna in Nero non è stato risolto nemmeno dopo 10 anni, anche se durante questo periodo sono state esaminate le riprese del suo aspetto quasi al microscopio e tutte le conquiste tecniche di quegli anni che potrebbero essere scambiate per un "cellulare" sono stati accuratamente controllati.

E se prendi in considerazione anche che la donna nella cornice sembrava essere volutamente vestita in modo tale da nascondere completamente il suo viso, allora c'è un enorme spazio per la fantasia.

Image
Image

La commedia muta di Charlie Chaplin "Circus" è stata pubblicata nel 1928 e sebbene abbia raccolto molti soldi ed è diventato il settimo film in bianco e nero con il maggior incasso della storia, è stato come se fosse stato maledetto da qualcuno.

Durante le riprese, Chaplin ha dovuto affrontare costantemente varie difficoltà finanziarie, sua madre malata Hannah Chaplin è morta in una casa psichiatrica, lo studio in cui si stavano svolgendo le riprese è stato quasi interamente bruciato durante un incendio, che ha fatto cadere la data di fine delle riprese di 4 settimane. Ad un certo punto, una parte del film è stata graffiata da qualcuno, dopo di che tutto ha dovuto essere rigirato e, per finire, Chaplin ha litigato con la sua seconda moglie e lei ha chiesto il divorzio.

Tutto ciò non sembra casuale, come se qualche forza disperatamente non volesse assolutamente permettere che questo film venisse girato. Come mai? Non lo sapremo mai.

E ora del momento in cui quella donna in nero è stata catturata. Contrariamente ad alcune assicurazioni, in realtà non è apparsa nel film Circus stesso, nemmeno nella scena di sfondo. È stata catturata da filmati tecnici, che sono stati girati a casa vicino al Mann's Chinese Theatre di Hollywood, che ha presentato in anteprima il film "Circus".

Questi scatti sono stati conservati per molto tempo, non è chiaro dove prima fossero scoperti e aggiunti come Bonus all'uscita del DVD di "Circus". Nel 2010, un irlandese di nome George Clark ha acquistato il DVD e, quando ha iniziato a guardare il materiale bonus, si è imbattuto molto rapidamente in questo nastro e ha immediatamente notato la donna in nero.

Stava camminando per la strada vicino al set di zebre di cartapesta allestito per la prima del film e parlava attivamente con qualcosa nascosto nella sua mano e attaccato al suo orecchio sinistro. Sembrava tutto come una tipica conversazione moderna su un telefono cellulare.

"Ho studiato in modo indipendente questo frammento e poi l'ho mostrato a più di cento persone, ma nessuno ha saputo darmi una spiegazione per ciò che ho visto. La mia unica teoria, come molte altre, è che questo è solo un viaggiatore del tempo che parla con qualcuno sul suo cellulare. "- ha detto Clark.

Il volto della Donna in Nero è molto difficile da distinguere anche al rallentatore, indossa un grande cappello nero e un collo alto di un cappotto, ma molto probabilmente si tratta di una donna anziana. Anche il suo lungo cappotto nasconde completamente la sua figura e sono visibili solo i suoi piedi nelle scarpe.

È curioso che le sue scarpe non siano le più comuni, sono allungate e con la punta a punta, che sicuramente non era una normale scarpa da donna in quegli anni.

Qualcosa che una donna tiene con la mano sinistra all'orecchio sinistro è così piccolo che è completamente nascosto nel palmo. Secondo una delle teorie logiche, una donna tiene in mano un "microfono compatto a carbone" Siemens del modello del 1924. Questo dispositivo è stato prodotto per le persone con sordità.

Secondo un'altra versione, si trattava di un "audiofono" in carbonio modello 34A della Western Electric Company, che iniziò la produzione nel 1925 e fu uno dei primi apparecchi acustici.

Image
Image
Image
Image

Spiegazioni apparentemente abbastanza affidabili e competenti. Tuttavia, c'è una cosa, questi dispositivi sono stati utilizzati in modo che una persona potesse sentire ciò che gli altri gli avrebbero detto. E la donna in nero parlava attivamente nel suo telefono lei stessa. E accanto a lei non c'era nessuno.

Nessuno dei dispositivi sopra descritti consentiva la trasmissione del suono da un portatore a un'altra persona a distanza, era solo qualcosa come un corno acustico migliorato, che veniva utilizzato nel Medioevo e che migliorava solo la percezione del suono da fonti esterne.

C'è un'altra teoria e dice che la donna in nero è in realtà un uomo travestito. Le sue gambe e soprattutto i suoi piedi sono troppo grandi, e lei stessa si nasconde con cura sotto un grosso cappotto nero e un grande cappello nero abbassato. E questo porta tutto a un nuovo livello di cospirazione.

Popolare dall'argomento